Benvenuto in Osteopata Roma

Mal di testa: sintomi e cura

Mal di testa Cause e Origini - Osteopata Roma

Se soffri di MAL DI TESTA sai bene quanto questo malessere possa essere estremamente fastidioso e debilitante. Tutti noi abbiamo sicuramente avuto a che fare con questa patologia. Il più delle volte si tratta di episodi acuti ed isolati che si risolvono nel giro di poche ore. In molti altri invece questi cominciano ad essere piuttosto frequenti ed estremamente dolorosi, andando ad impattare pesantemente sulla qualità della vita sia in ambito familiare che lavorativo.

Una diagnosi accurata è come di consueto fondamentale quando si affronta questo problema. Le cause del mal di testa possono essere dovute a diversi fattori. Identificare la causa primaria ti aiuterà ad impostare il corretto piano di trattamento ed intervenire nel modo più appropriato.

Si annoverano diverse tipologie di mal di testa, ognuno dei quali con origini e caratteristiche differenti. Sono state identificate più di 300 classificazioni di mal di testa. La maggior parte può essere inserita nelle seguenti 3 categorie:

 

Mal di testa miotensivo, che cos’è?

 
mal di testa miotensivo bilateraleIl mal di testa miotensivo è il più comune dei mal di testa e la maggior parte delle persone ne soffre almeno una volta nella vita. Siccome i sintomi non sono così severi come nella emicrania, il mal di testa miotensivo è considerato un problema solo nel caso in cui diventi frequente e cronico.

 

Quali sono i sintomi del mal di testa miotensivo?

 
In questo tipo di mal di testa il dolore si manifesta bilateralmente a livello della nuca e/o della fronte, non è di natura pulsante, non si sente cioè la testa pulsare, e in alcuni casi è associato a nausea, fotofobia (eccessiva sensibilità alla luce) o iperacusia (fastidio dei rumori).

Questi mal di testa frequenti colpiscono in particolar modo le donne in età adolescenziale e adulta, prova un senso di rigidità e tensione sui muscoli del collo e una sensazione di pressione dietro gli occhi. Il dolore si manifesta soprattutto al mattino appena svegli o nel tardo pomeriggio e l’intensità non è tale da impedire lo svolgimento delle normali attività di vita quotidiana o lavorativa.

 

Come viene diagnosticato il mal di testa miotensivo?

 
La diagnosi del mal di testa miotensivo si basa principalmente sulla valutazione clinica dei sintomi e alcuni test eseguiti per valutare la mobilità a livello della colonna cervicale e lo stato di tensione dei muscoli del collo e delle spalle. Sfortunatamente non esistono indagini strumentali specifiche per diagnosticare questo tipo di mal di testa.

Risonanza magnetica, Tac e X-Ray sono utili ma non diagnostici per questo tipo di problematica in quanto si potrebbe soffrire di mal di testa miotensivo con o senza la presenza di alcuna alterazione. Rimangono comunque elementi utili alla formulazione di una diagnosi per cui è sempre bene sottoporsi almeno ad una X-Ray nel caso in cui si soffrisse di forte mal di testa già da diversi mesi.

 

Mal di testa cervicogenico

 
mal di testa cervicogenico con dolore alla base della testaIl mal di testa cervicogenico rientra nei mal di testa definiti “secondari”, ovvero in questo caso specifico dovuto a problematiche del collo.
La particolarità di questo tipo di mal di testa è che il dolore rimane sempre unilaterale, ovvero colpisce solo un lato della testa per volta. La buona notizia è che risolvendo il problema al collo il mal di testa può essere eliminato.

 

Che cosa causa il mal di testa cervicogenico?

 
Le cause del mal di testa cervicogenico possono essere dovute a diverse strutture che compongono la parte alta della colonna cervicale, tra le quali troviamo i dischi e le articolazioni intervertebrali, i legamenti e i muscoli. Problematiche ad ognuna di queste strutture possono essere responsabili del dolore alla testa.

 

Le articolazioni intervertebrali

 
La causa più comune del mal di testa cervicogenico sono disfunzioni delle articolazioni tra le vertebre cervicali. In termini semplici, queste articolazioni se sono bloccate in una posizione anomala oppure sono troppo mobili, si infiammano generando il dolore che poi viene percepito alla testa e in alcuni casi anche sul viso. In questi casi un’accurata valutazione è fondamentale per individuare la causa del problema.

 

Muscoli del collo

 
I muscoli del collo e delle spalle originano quasi tutti dalla parte alta della colonna cervicale e spesso a causa di una cattiva postura o dello stress si irrigidiscono causando il mal di testa da cervicale. In questo caso specifico è importante individuare non solo quali muscoli sono contratti ma ristabilire anche il giusto equilibrio tra i muscoli anteriori e posteriori del collo.

 

Quali sono i sintomi del mal di testa cervicogenico?

 
Il mal di testa cervicogenico è spesso confuso con la emicrania in quanto il dolore è percepito nella stessa area della testa. Solo una dettagliata raccolta informazioni e un’accurata valutazione clinica può permettere di confermare la diagnosi di mal di testa cervicogenico.
Generalmente il paziente in questo caso avvertirà:

  • Dolore alla base della testa
  • Rigidità e ridotta mobilità del collo

Una delle differenze principali tra il mal di testa cervicogenico e la emicrania risiede nel fatto che, nel primo caso, il trattamento della colonna cervicale riduce i sintomi dolorosi immediatamente.

 

Caratteristiche del mal di testa cervicogenico

 
I seguenti sintomi sono caratteristici del mal di testa cervicogenico:

  • il dolore sembra irradiarsi dalla nuca verso la fronte
  • il mal di testa si aggrava o migliora in associazione a movimenti del collo
  • il dolore si riduce quando si applica una pressione sul collo o alla base della testa
  • il dolore rimane sempre unilaterale, ovvero colpisce solo un lato della testa per volta

Se avverti uno o più di questi sintomi è molto probabile che il tuo sia un mal di testa di tipo cervicogenico.

 

Come viene diagnosticato il mal di testa cervicogenico?

 
Una diagnosi accurata è importante per impostare un corretto piano di trattamento. Il dolore alla testa può avere diverse origini per cui è importante identificare la struttura che lo sta causando.

Sfortunatamente anche per questo tipo di mal di testa non esistono indagini strumentali specifiche per giungere ad una diagnosi precisa. Ancora una volta risonanza magnetica, Tac e X-Ray sono utili, ma non risolutivi per questo tipo di problematica, dal momento che si potrebbe soffrire di mal di testa cervicogenico con o senza la presenza di alcuna alterazione.

 

Emicrania

 
emicrania unilaterale con attacchi di mal di testa episodiciL’emicrania è una problematica neurologica cronica, caratterizzata da attacchi di mal di testa episodici e associati ad alcuni sintomi specifici.
Il dolore in questo tipo di mal di testa è sempre unilaterale, ovvero presente in un solo lato della testa (anche se poi il lato può variare tra i vari attacchi). Il dolore è spesso descritto come pulsante e di intensità che va da moderata a severa, fino ad arrivare in alcuni casi ad impedire lo svolgimento delle normali attività quotidiane, quali lavorare, muoversi, etc.
Chi ne soffre presenta generalmente uno o più dei seguenti sintomi:

  • nausea
  • fotofobia (ipersensibilità alla luce)
  • iperacusia (ipersensibilità ai rumori)

Un attacco di emicrania dura in media 4 ore ma può in alcuni casi durare anche fino a 3 giorni.
La emicrania può essere classificata in:

  • Emicrania con Aura, associata cioè a disturbi visivi, sensitivi e alcune volte impossibilità di movimento
  • Emicrania senza Aura

 

Che cosa causa l’emicrania?

 
La causa dell’emicrania non è ancora stata definitivamente individuata.
Le più recenti teorie affermano che qualsiasi struttura, sia della testa che del collo, dotata di innervazione e quindi in grado di causare dolore, possa generare l’attacco di emicrania. Anche i livelli di serotonina hanno un ruolo primario in questa presentazione dolorosa.

 

Quali sono i segni e i sintomi dell’emicrania?

 
Anche se la teoria alla base dell’emicrania deve essere verificata, esistono molti segni e sintomi che ci aiutano a diagnosticarla:

  • l’attacco dura tra le 4 e le 72 ore
  • il dolore colpisce sempre un solo lato della testa ma può variare lato tra un attacco e l’altro
  • il dolore è pulsante
  • l’intensità va da media a forte e limita lo svolgimento delle attività quotidiane
  • è aggravata dall’esercizio fisico
  • è presente sensibilità alla luce e ai suoni
  • può essere associata a nausea e vomito
  • in alcuni casi è presente l’aura, ovvero piccoli disturbi visivi che compaiono 60 minuti prima dell’attacco acuto

 

Diagnosi errata

 
Alcune volte la diagnosi di emicrania è errata in quanto viene emessa basandosi solamente su un solo sintomo quale per esempio il dolore unilaterale. Per essere sicuri della diagnosi almeno due o più dei sintomi sopra elencati devono essere presenti. In caso di dubbio rivolgersi ad un neurologo specialista in mal di testa.

 

Possono diversi tipi di mal di testa coesistere allo stesso tempo?

 
Si! Il più delle volte si soffre simultaneamente di uno, due o più tipi di mal di testa. Per esempio un dolore al collo può causare contratture muscolari che alterano di conseguenza l’afflusso di sangue alla testa. In questo caso si soffre allo stesso tempo di mal di testa cervicogenico, miotensivo e di emicrania.

 

Cause più comuni: cattiva postura e stress

 
Nei casi di mal di testa miotensivo e cervicogenico la causa va ricercata principalmente in una cattiva postura e in uno stile di vita poco salutare.

Una postura scorretta assunta per molte ore durante il giorno e in particolar modo quando siamo seduti in macchina o in ufficio, potrebbe causare una eccessiva tensione sui muscoli del collo e l’ infiammazione delle articolazioni delle vertebre cervicali risultando poi nel mal di testa.

Anche un’alimentazione poco salutare e la mancanza di attività sportiva possono certamente contribuire all’insorgere del mal di testa. Infatti in questi casi aumenta il livello di stress e di conseguenza la tensione sui muscoli delle spalle.

 

Terapie convenzionali e medicina alternativa

 
Nei casi di mal di testa la terapia convenzionale consiste principalmente nell’uso di medicinali. In alcuni casi sono utili solo a mascherare i sintomi senza però agire sulla causa, in altri invece risultano essere totalmente inefficaci spingendo di conseguenza un numero sempre crescente di persone a ricorrere alla medicina non convenzionale o alternativa per trovare una soluzione alla propria problematica.

Tra le discipline che rientrano in questo campo quelle più ricercate negli ultimi anni sono senza dubbio l’Osteopatia e l’Agopuntura. Con il loro approccio olistico vanno alla ricerca della causa del problema piuttosto che soffermarsi come spesso accade solamente sui sintomi.

Non entro nel merito dei principi secondo i quali agisce l’Agopuntura, in quanto non di mia diretta competenza. Invece per quanto riguarda invece l’Osteopatia posso affermare che questa risulta essere completamente risolutiva per tutti quei casi di mal di testa che trovano origine in disfunzioni muscolo-scheletriche della regione cervicale.

 

Osteopatia Funzionale

 

Personalmente utilizzo un tipo di approccio da me ideato chiamato Osteopatia Funzionale e che integra le migliori tecniche osteopatiche a quelle in ambito di Riabilitazione Funzionale.

L’Osteopatia Funzionale, nei casi specifici di mal di testa, agisce sia per ristabilire la corretta mobilità articolare e la giusta funzionalità muscolare a livello della colonna cervicale, sia per individuare e correggere le disfunzioni della postura e del movimento che se lasciate irrisolte potrebbero ricreare il problema.

È importante anche la gestione dei livelli di stress ai quali la società contemporanea ci sottopone e che si manifestano poi a livello fisico con tensioni muscolari soprattutto nella regione del collo e delle spalle. Questo è uno dei motivi per il quale spiego ai miei pazienti l’importanza di uno stile di vita sano ed equilibrato che includa una corretta alimentazione e attività sportiva e insegno loro tecniche di rilassamento e di gestione dello stato d’animo da attuare ogni qualvolta ne sentano il bisogno per mantenere i benefici ottenuti con i trattamenti di Osteopatia Funzionale.

Un tipo di approccio multidisciplinare come questo che si prende cura del paziente a 360°, genera risultati sorprendenti già dalla prima seduta e risulta essere di grande aiuto per il miglioramento della qualità di vita di tutti quei pazienti che soffrono di mal di testa e che non hanno ancora trovato una soluzione alla loro problematica.

 

Come l’Osteopatia Funzionale può aiutarti

 
L’Osteopatia Funzionale può darti un beneficio immediato per il tuo mal di testa attraverso il rilassamento di tutta la muscolatura del collo e delle spalle.
Il trattamento di Osteopatia Funzionale in questo caso include tutte o alcune delle seguenti tecniche:

  • mobilizzazioni e manipolazioni articolari per ristabilire il movimento tra le vertebre cervicali e ridurre l’infiammazione sulle articolazioni
  • tecniche funzionali per stabilizzare la colonna cervicale attraverso la riattivazione ed il rinforzo della muscolatura profonda del collo
  • massaggi, agopuntura occidentale, stretching e tecniche miotensive per rilassare i muscoli superficiali del collo e delle spalle
  • esercizi specifici per correggere e migliorare la postura
  • coaching e consigli utili per imparare a gestire lo stress e prendere coscienza di tutti quei fattori che possono causare il mal di testa in modo tale da evitarli in futuro

 

RISOLVI IL TUO PROBLEMA
CHIAMA ORA!

Dott. Christian Tonanzi
Osteopata e Fisioterapista

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Prenota il tuo appuntamento

Liberati dal Dolore

Contattami +39 324 6213305